Visita della delegazione ucraina

Ricevuta ufficialmente in Municipio dal Sindaco Massimo Tedeschi e dal Presidente del Consiglio comunale Maria Pia Bersellini

Da ieri Yalta è più vicina. Il 3 dicembre, nella Sala Consiliare del Municipio, è stato infatti sottoscritto il verbale dell'incontro per formalizzare la visita istituzionale a Salsomaggiore Terme della delegazione ucraina formata dal console Volodymyr Yatsenkivksy (già nella nostra città nell'autunno 2007 per una visita durante la quale erano stati tracciati i percorsi istituzionali per una più stretta collaborazione), dal sindaco di Yalta Sergiy Braiko, dal delegato Affari esteri ed attività produttive Oleksandr Baranovskyi, dalla delegata per i Rapporti internazionali Grybkova Lyubov, dal Procuratore Rostyslav Protsyk e dagli interpreti Anastasia e Vladimir Kostrub.

Si tratta del secondo atto formale nella direzione del gemellaggio fra le due città, e fa seguito alla visita, lo scorso luglio, della delegazione salsese in Crimea guidata dal sindaco Massimo Tedeschi e finalizzata alla stesura di un Protocollo di intenti.

La presenza a Salso della delegazione ucraina consentirà di approfondire interessi reciproci di investimento e promozione turistico-culturale.

 

La delegazione è stata ricevuta ufficialmente in Municipio dal sindaco Massimo Tedeschi insieme al presidente del Consiglio comunale Maria Pia Bersellini.

Il console Volodymyr Yatsenkivksy non ha mancato di sottolineare l'importanza dell'avvenimento "non solo l'incontro tra due città, ma tra due stati", mentre per il Sindaco di Yalta Sergiy Braiko importante la collaborazione fra i due paesi legati dalla comune vocazione al turismo, alla cultura, alla salute, al benessere, in un'ottica di scambio.

Siamo orgogliosi di poter instaurare questa relazione ha detto il sindaco Tedeschi stiamo attuando una sinergia fra due paesi che vogliono lavorare per il loro futuro.

Il sindaco Tedeschi e il Sindaco Braiko hanno quindi firmato il verbale dell'incontro che formalizza la visita istituzionale. Alla firma seguito un'augurale scambio di doni: Tedeschi ha consegnato riproduzioni di due affreschi di Galileo Chini, un libro sulle Terme di Tabiano e la medaglia raffigurante la Nostalgia di Cristoforo Marzaroli; Braiko un quadro con veduta del corso principale di Yalta.

Molte le ragioni di una relazione importante che si profila pragmatica ed operativa: comune vocazione al turismo, alla salute, alla formazione professionale, comune esperienza, disponibilità strutturale e strategia di sviluppo di una politica congressuale. In questo senso l'Associazione Medica Italia-Ucraina, che ha attivamente collaborato al progetto di gemellaggio, promuoverà convegni biennali, alternati nelle due città, sulle patologie respiratorie, la riabilitazione e la medicina sportiva in collaborazione con Istituzioni universitarie italiane, ucraine e svizzere.

Yalta, la Perla del Mar Nero, città mediterranea e cosmopolita e il gemellaggio con Salsomaggiore Città della Salute, strategicamente ubicata nel cuore dell'Italia produttiva, si profila volano per iniziative bilaterali al di la di un semplice rapporto di amicizia tra Comuni.
L'insediamento a Parma dell'Authority Europea Agroalimentare sarà stimolo per iniziative commerciali con il vicino Est, dove i prodotti cardine della dieta mediterranea stanno incontrando crescente favore da parte dei consumatori, con potenzialità di crescita importanti soprattutto per pasta, olio d'oliva, vini e formaggi.

Fino al 7 dicembre la delegazione ucraina avrà occasione di visitare le Terme di Salsomaggiore e Tabiano, Consorzi ed Istituzioni (in particolare Provincia, Camera di Commercio di Parma, CNA) in un fitto programma cui non mancherà la cultura con i luoghi verdiani e i principali monumenti e i musei della provincia.

4.12.2007