Ultimati i lavori per la cucina della scuola D’Annunzio

Iniziato nello scorso novembre, l’intervento ha causato qualche disagio perché i pasti dovevano essere cucinati altrove. Tutti i pasti serviti presso la scuola D’Annunzio saranno prodotti in loco

Grazie alla collaborazione delle famiglie, rappresentate dalla Commissione mensa e del personale dell’Istituto Comprensivo, in particolare i due responsabili di plesso, Rita Oliva e Gianmarco Negri, i tempi concordati sono stati rispettati.

La scuola elementare D’Annunzio è stata dotata di appositi locali interni e arredata con nuove attrezzature per la preparazione completa dei pasti. Tutti i pasti serviti presso la mensa della scuola saranno prodotti in loco, mentre fino all’anno scorso venivano in parte prodotti dalla cucina centralizzata Camst.

Iniziati nello scorso novembre, i lavori hanno visto la realizzazione di nuovi locali cucina, con adiacente la zona lavaggio stoviglie ed un nuovo magazzino per le derrate.

Complessivamente i lavori di ristrutturazione e acquisto delle attrezzature di cucina hanno avuto un costo di circa 240 mila euro. Tutto ciò è stato possibile grazie alla convenzione stipulata tra Comune e Camst valida fino al 2021.

Con questo intervento, l’Istituto Comprensivo si è dotato di un importante servizio che raddoppia le cucine presenti sul territorio (l’altra è presso la scuola materna

Vignali).

Grazie alla disponibilità di genitori, insegnanti, del coordinamento degli uffici comunali e della ditta che ha messo a disposizione maestranze anche nei giorni festivi, nei tempi previsti è stato portata a termine un progetto atteso da tempo.

L’amministrazione comunale ringrazia la preside, i responsabili del plesso D’annunzio, tutti i docenti e il personale della scuola, le famiglie dei ragazzi, i tecnici comunali che hanno seguito i lavori ed anche la Ditta Camst, che rispettando i tempi ha dimostrato attenzione e  sensibilità  alla popolazione scolastica.