Risanamento idrogeologico dei torrenti Ghiara e Citronia

Interventi di manutenzione nelle zone a monte e a valle del campo sportivo per il Citronia, nella zona di via Carnetti e via dei Gelsi per il Ghiaia

Il risanamento idrogeologico dei torrenti, tema particolarmente sentito a Salsomaggiore - il cui tessuto urbano è attraversato da due corsi d’acqua: il Ghiara e il Citronia - a causa delle alluvioni che nel passato hanno colpito il centro storico, viene ora affrontato con alcuni interventi di manutenzione nel tratto urbano che interesseranno, per il Citronia, le zone a monte e a valle del campo sportivo; per il Ghiaia la zona di via Carnetti e via dei Gelsi.

Verrà effettuata la risagomatura nella sezione d’alveo e la pulizia del pettine selettore della cassa di espansione del Ghiara in località Scacciapensieri e il taglio della vegetazione spontanea in alveo di entrambi i corsi d’acqua con l’asportazione delle piante secche e male ancorate al terreno, di quelle all’interno degli alvei, il taglio selettivo della vegetazione sulle sponde.

“La necessità della pulizia di diversi tratti degli alvei di Citronia e Ghiara – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Canepari – è di primaria importanza proprio per l’attraversamento del centro città dei torrenti, dalla cui copertura sono stati ricavati viali e piazze. Ciò permetterà il miglior deflusso delle acque, anche in presenza di forti precipitazioni, con conseguente mitigazione del rischio idraulico”.

“Si tratta – sottolinea l’assessore alla Protezione Civile Marco Trevisan – di un intervento necessario per la corretta prevenzione del rischio idrogeologico che nella nostra città è sempre presente. Queste azioni sicuramente riducono il rischio ma non lo annullano; per questo nel nuovo piano di protezione civile in corso di adozione sono previste azioni specifiche di allertamento per i cittadini che vivono nelle zone considerate a rischio”.

I lavori avranno un importo complessivo di circa 19.000 euro tramite contributo dell’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile.

 

16.04.18