Il sindaco Tedeschi e il console ucraino in visita ufficiale da Umberto Veronesi

Un progetto di portata nazionale: termalismo e prevenzione oncologica

 

 

 

Si tenuto ieri a Milano un incontro istituzionale fra il console generale di Ucraina dott. Volodymyr Yatsenkivskyi, il prof. Umberto Veronesi, già Ministro della Salute, fondatore e direttore scientifico dellIstituto Oncologico Europeo, e lOn. Massimo Tedeschi, sindaco di Salsomaggiore Terme, promotore dell'iniziativa insieme all'Associazione Medica Italia Ucraina presieduta dal dott. Massimo Radaelli.

Siamo al secondo appuntamento ufficiale (dopo quello svoltosi presso lOspedale Niguarda, il più importante nosocomio europeo), fra la Sanità italiana ed il Governo di Kiev nell'ambito di una nascente collaborazione fra i due Paesi in area medica che intende sviluppare scambi di conoscenze scientifiche nei settori di reciproca eccellenza, attraverso convegni e stages di operatori sanitari, reciproca assistenza, formazione professionale.
La prossima tappa interesserà la nostra provincia: l'Ospedale di Fidenza, noto in campo internazionale per la terapia iperbarica e per il parto in acqua.

Interessante notare sottolinea il sindaco Tedeschi come tutto questo fervore di iniziative sia dato dalle relazioni fra Salsomaggiore e Yalta, che stanno generando interessi al di là delle iniziali aspettative, in area turistico-economica, funzionando da catalizzatore anche oltre l'ambito provinciale e regionale. Stiamo pensando, per fare solo un esempio, di centralizzare nella città termale i convegni interdisciplinari delle nascenti affiliazioni specialistiche dellAssociazione Medica Italia Ucraina, e di lavorare ad un progetto di formazione continua di assistenti familiari, contando sulla competenza e la consistenza numerica delle assistenti familiari ucraine nel nostro Paese.

Tedeschi ha inoltre invitato Veronesi ad una visita alla città termale, con l'obiettivo di discutere una possibile collaborazione con lIstituto Europeo Oncologico nei programmi di formazione e qualificazione del'lattivita oncologica e della rete dei servizi dedicati (come la prevenzione, diagnosi, cura).

I numerosi ospiti che ogni anno tornano a Salsomaggiore e Tabiano potrebbero così avvalersi di un importante strumento di prevenzione, trasformando le Terme, da semplice luogo di benessere e salute, in un vero e proprio osservatorio epidemiologico. In questo caso finalizzato alla lotta al cancro, ma estendibile alla prevenzione di patologie cardiovascolari, metaboliche e degenerative, in un concetto di termalismo attuale ed innovativo.

 

20.03.08