Amare e vivere la mia città

Un progetto di partecipazione attiva dei cittadini per la gestione degli spazi pubblici

 

Il Comune di Salsomaggiore Terme offre la possibilità ai cittadini e alle associazioni di contribuire al miglioramento e alla gestione di un'area verde, di un'aiuola, di un albero, di una rotatoria, di una fioriera, di un gioco per i bambini in uno dei nostri parchi, di qualsiasi arredo urbano, dalle panchine alle fontanelle.

Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l'abbellimento di aree verdi, di piazze, di strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e di riuso, con finalità di interesse generale, di aree e di beni immobili inutilizzati.

Al progetto possono aderire singoli cittadini, famiglie, operatori commerciali, imprese, studi professionali, associazioni. 

Come previsto dalle Linee guida e dal Regolamento, l'Amministrazione comunale individuerà le aree e gli arredi che potranno essere "adottati". Inoltre i soggetti interessati potranno loro stessi proporre di adottare aree verdi o arredi non inseiti nell'elenco, fatta salva la possibilità del Servizio di accogliere o meno la proposta.

L'adozione dell'area o dell'arredo avverrà a cura dell'Ufficio Manutenzione esterne che provvederà alla formazione e all'aggiornamento dell'elenco delle aree e degli arredi disponibili, delle loro ubicazioni e destinaizoni d'uso e che verificherà esecuzione e scadenza. L'adozione decorre dalla data di sottoscrizione di un apposito accordo - secondo questo schema - avrà durata non superiore a 3 anni e sarà rinnovabile pe rulteriori periodi, comunque non superiori a 3 anni,  in seguito alla richiesta dell'adottante da presentare almeno 60 giorni prima della scadenza.

Tutte le spese di manutenzione di allestimento saranno a carico del soggetto che "adotta" e l'Amministrazione comunale, attravreso gli uffici preposti, avrà il compito di controllare che la manutenzione venga eseguita correttamente.

Le ditte e le associazioni che adotteranno un'aiuola o un arredo avranno la possibilità di apporre una targa, secondo quanto previsto dal Regolamento.